Mondragone, De Magistris: “Bisogna far rispettare la zona rossa”

ordinanza de magistrisDe Magistris su Mondragone. Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris è intervenuto sull’argomento caldo di questi giorni nell’aria campana, la zona rossa a Mondragone causa coronavirus. Ecco le sue parole:

Mondragone è stata fatta zona rossa, le istituzioni devono garantire il rispetto della zona rossa in maniera democratica come accaduto già altre volte in questi mesi. Le persone devono rispettare la zona rossa. Se c’è stata qualche defaillance significa che la situazione non è stata gestita nel migliore dei modi e in maniera tempestiva.

Questa situazione non può diventare esplosiva perché è inaccettabile che non ci sia il rispetto della zona rossa e non è accettabile che ci siano persone che la violino. Noi siamo stati bravissima in Campania, non possiamo tollerare che per colpa di qualcuno si metta in discussione la tutela della salute di tutti. Soprattutto però non deve diventare una questione di razzismo perché la troverei un’ulteriore mortificazione in un momento così difficile“.

Oggi c’è stata una guerriglia proprio a Mondragone, con la comunità bulgara che si è ribellata e per questo il presidente della regione Campania De Luca con la collaborazione del Ministro dell’Interno Lamorgese, hanno deciso di inviare l’esercito nella zona per controllare meglio la situazione.

De Luca che sul focolaio a Mondragone ha commentato: “Sono contagi arrivati in Italia dalla Bulgaria o da altre parti del mondo, ma come sempre noi siamo impegnati a garantire la serenità di vita delle nostre famiglie. Credo quindi che faremo anche nelle prossime settimane un lavoro a tappeto sugli stagionali che vanno a lavorare nelle campagne, soprattutto nei due mesi di luglio e agosto. Mi pare che stiamo reagendo bene e dando tranquillità sanitaria e non solo sanitaria alle nostre comunità

Potrebbe anche interessarti