Campania, nuova ordinanza: trasporti senza obbligo di distanziamento sociale

coronavirusCoronavirus. Una nuova ordinanza del Governatore Vincenzo de Luca, la numero 60, ha stabilito che dal 9 luglio 2020 tutti i mezzi pubblici della Campania, potranno essere occupati per il 100% della loro capienza.

Pertanto, questo significa che, tutte le norme previste anti Coronavirus, come quelle del distanziamento sociale di almeno un metro e dei posti vacanti tra passeggeri, sono automaticamente annullate.

Questo provvedimento sarà valido per tutti i trasporti ferroviari, metropolitani, automobilistici, tramviari, costieri e servizi di trasporto privati quali taxi, noleggi, autobus turistici.

Tale provvedimento, dunque, sarà valido anche per i trasporti marittimi, comprendendo tutte le navi, traghetti e aliscafi in partenza da e per Capri, Ischia e Procida.

Resta però in vigore, l’obbligo di utilizzo di dispositivi di sicurezza quali mascherine e l’obbligo di sanificazione dei mezzi da parte delle aziende interessate.

Un provvedimento che arriva dopo una serie di segnalazioni fatte dai passeggeri, in merito alle condizioni di viaggio delle scorse settimane.

Infatti, seppure attive una serie di disposizioni le quali dovevano servire ad evitare assembramenti ed a contingentare gli accessi nelle stazioni ferroviarie, sembra che non sempre o quasi mai, questi controlli siano stati messi in pratica.

Una segnalazione arriva proprio dalla Circumvesuviana che nell’ultimo periodo, complice il bel tempo, ha visto un afflusso esigente di persone nonché l’assoluto inutilizzo delle mascherine di sicurezza.

Potrebbe anche interessarti