De Ma sulla norma salva-comuni: “Bisogna aiutare le città in dissesto”

Norma salva-comuniNapoli– Stamattina il Sindaco Luigi de Magistris è intervenuto a congresso nazionale della Lega comuni italiani autonomi commentando la nuova norma salva-comuni compresa nell’ultimo decreto legge.

Una norma, questa, studiata ed attuata per sostenere chi è in difficoltà. A fronte dell’emergenza da Coronavirus, infatti, sono molte le città ed i comuni italiani che hanno conosciuto una forte crisi sia a livello economico che sociale, oltre a quella sanitaria ovviamente.

Per questo motivo il governo cerca di riportare l’intero paese sullo stesso livello, tentando di evitare il tracollo di alcune aree. Tra queste è compresa anche Napoli, che ha subito un notevole tracollo, per lo più nel settore turistico.

Al congresso era presente anche il Governatore della Campania Vincenzo De Luca. Il Presidente regionale ha però invitato i sindaci presenti a collaborare maggiormente. Inoltre, il governatore De Luca ha dichiarato che bisogna fare attenzione ai prossimi mesi, che potrebbero decidere il destino della democrazia italiana.

Queste le parole di Luigi de Magistris sulla norma salva-comuni: “Norma importante per gli enti in dissesto come il Comune di Napoli. Una lotta che ho condotto personalmente e che rappresenta un risultato frutto di quel rapporto corretto e franco tra la città di Napoli ed il governo.

A scanso di equivoci dico che non ho la norma salva-Napoli, che va nella direzione di non abbandonare quelliche ne hanno bisogno e cioè i comuni in dissesto e predissesto. Ringrazio il Ministro Boccia al quale ho anche chiesto di porre fine alla contrazione dei poteri d’ordinanza dei sindaci. Con queste norme si riconquistano quegli spazi democratici che la pandemia sanitaria aveva sottratto. Se con questo decreto si fa un passo in avanti si ricomincia a correre e recuperare il tempo perduto.”

Potrebbe anche interessarti