Omicidio di Maria Adalgisa Nicolai, lutto alla Federico II: “Docente mite e amata dagli studenti”

L’ennesimo caso di femminicidio in contesto domestico è avvenuto a Portici. La vittima questa volta è Maria Adalgisa Nicolai, 58enne, ricercatrice di scienze e tecnologie alimentari al dipartimento di Agraria dell’Università Federico II. La donna è stata massacrata e poi uccisa dal compagno con cui conviveva da 5 anni e che, una volta compiuto l’orribile gesto, si è tolto la vita lanciandosi dal balcone di casa.

Il tutto sarebbe nato da una discussione sulle vacanze estive. Lei voleva partire, mentre lui no poiché ancora terrorizzato dal Covid, poi l’omicidio e il conseguente suicidio di lui. L’uomo, un 65enne di Portici, soffriva d’ansia e nonostante la fine del lockdown, continuava a rimanere chiuso in casa, per paura di contrarre il virus.

Una tragica morte quella di Maria Adalgisa Nicolai, che ha sconvolto non solo l’intera comunità, ma anche l’Ateneo della Federico II presso cui la donna lavorava. L’Università Federico II di Napoli, infatti, tramite una nota pubblicata sul portale web dell’Ateneo, ha voluto ricordare la professoressa, tanto amata e stimata da tutti.

“Con la scomparsa della professoressa Maria Adalgisa Nicolai, l’Ateneo perde a seguito di un tragico evento una ricercatrice di valore, una docente amata dagli studenti con circa 30 anni di esperienza, una collega mite, collaborativa, mai sopra le righe e amata sia nell’ambito della comunità accademica sia tra i cittadini di Portici.

La sua attività scientifica e didattica si è svolta nel campo delle scienze e tecnologie alimentari con particolare riferimento alle analisi di alimenti mediante tecniche elettroforetiche e proteomiche avanzate nel settore lattiero caseario e dei cereali.

A rendere la notizia ancora più difficile da accettare ed emotivamente devastante è che essa rappresenta un ennesimo caso di femminicidio in un contesto domestico a seguito di una violenza perpetrata in maniera brutale e per motivi ancora pochi chiari.

La stampa riporta che il terribile quadro di questo evento è stato completato dal suicidio dell’omicida.

Il Dipartimento di Agraria e l’intero Ateneo Federico II si uniscono al dolore dei congiunti di Maria Adalgisa, più che mai motivati a mettere in campo tutte le azioni necessarie per contrastare violenza e sopraffazione, fisica e morale, nei confronti delle donne e dei più deboli”.

Oggi 29 luglio, si svolgeranno i funerali della donna a San Severino Lucano (Potenza), sua cittadina d’origine e per l’occasione, il sindaco Franco Fiore ha proclamato il lutto cittadino.

Potrebbe anche interessarti