Coronavirus, ospedale Cotugno di Napoli: morti un anziano e un 45enne ricoverati in terapia sub intensiva

Ospedale Cardarelli CoronavirusAll’ospedale Cotugno di Napoli si sono registrati due decessi da Covid. A renderlo noto è un servizio del TGR, andato in onda nella giornata odierna durante l’edizione delle 14.00.

Due persone hanno perso la vita. Si tratta di un anziano, di 85 anni, di Mondragone e un 45enne che lavorava come cameriere in un locale di Napoli, sito al Corso Vittorio Emanuele, entrambi ricoverati in terapia sub-intensiva.

Cresce, infatti, la diffusione dei contagi tra il personale dei ristoranti. Basti pensare ai sei contagiati a Massa Lubrense, legati al caso dei tre turisti romani positivi. L’uomo di Mondragone deceduto era affetto da numerose patologie pregresse, mentre il 45enne è giunto al pronto soccorso in condizioni critiche.

In Campania nelle ultime settimane si è registrato un aumento di contagi. Proprio all’ospedale Cotugno si è assistito ad un incremento di ricoverati con sintomatologia e di pazienti trasferiti in terapia intensiva. In compenso, oltre all’aumento degli ospedalizzati, si registra anche un notevole impatto delle guarigioni. Anche a livello nazionale il numero di guariti tende a salire.

Stando ai dati diffusi dalle autorità, il virus sta continuando a circolare. A darne conferma è la notizia dei decessi da Covid che hanno interessato il Cotugno di Napoli. Dunque è necessario continuare ad agire con prudenza, indossare i dispositivi di protezione necessari e mantenere il distanziamento sociale.

 

Potrebbe anche interessarti