Orgoglio meridionale: al Sud eseguito il primo trapianto di utero in Italia

Al sud eseguito il primo trapianto di utero in Italia. L’intervento è stato fatto al Centro Trapianti del Policlinico di Catania, in collaborazione con l’Azienda ospedaliera Cannizzaro su una donna siciliana di 30 anni.

La donatrice è una donna di Firenze di cui era stata certificata la morte cerebrale. A Catania il trapianto di utero è stato condotto dall’equipe composta dai professori Pierfrancesco e Massimiliano Veroux, del Policlinico, e da Paolo Scollo e Giuseppe Scibilia, dell’ospedale Cannizzaro. La paziente ora si trova in terapia intensiva ma è in buone condizioni di salute. I medici stanno aspettando che trascorrano 72 ore per confermare la buona riuscita dell’intervento.

Lavoriamo a questo obiettivo da quattro anni – spiega a Repubblica il professore Scollo – siamo gli unici in Italia ad essere autorizzati a questo tipo di trapianto che nel resto d’Europa si fa anche in Svezia. Nel nostro Paese è permesso solo da donatrici di cui è stata certificata la morte cerebrale, in altre parti del mondo si fa anche da donatori viventi“.

È un motivo di grande orgoglio per la sanità di tutto il nostro Paese. La testimonianza stessa di un miracolo ‘umano’ che restituisce vita grazie al gesto di estrema generosità di una donatrice. Ai medici e a tutti i professionisti impegnati in questa impresa, i complimenti ed il ringraziamento di tutto il governo regionale e del popolo siciliano“, ha commentato il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più