Unico Campania, parte il rimborso di biglietti e abbonamenti: come chiederlo

Da oggi 25 agosto sarà effettuato un rimborso a tutti gli abbonati al servizio del trasporto pubblico per il periodo di lockdown: la Regione Campania la prima ad effettuare tali rimborsi.

Possono richiedere il rimborso per il servizio del trasporto pubblico i possessori di un abbonamento mensile di MARZO 2020, che sia questo integrato o aziendale, e i possessori di un abbonamento annuale, sia integrato (TIC) che aziendale.

Sono infatti 1.500 gli abbonamenti mensili acquistati e rimasti inutilizzati a marzo 2020 e 9.500 ad abbonamenti annuali e la richiesta di rimborso può essere effettuata fino al 31 agosto on-line, sul sito del Consorzio del Consorzio Unico Campania.

Il Consorzio ha già pervenuto e approvato 11 mila le richieste di rimborso, mentre altre 1.500 pratiche sono in attesa di approvazione per poter esser convalidate nei prossimi giorni al fine di consentire agli utenti di beneficiare del prolungamento dell’abbonamento da inizio ottobre.

Le modalità di rimborso variano tra gli abbonati mensili e annuali: per i mensili consiste nel rilascio di un abbonamento mensile equivalente da utilizzare, a scelta, tra i mesi da settembre a dicembre, mentre per gli annuali nel prolungamento della naturale scadenza del titolo se rinnovato entro il 31 marzo 2020.

I possessori di abbonamenti su smart card elettronica hanno la possibilità di recarsi presso le postazioni indicate sul sito del Consorzio per poter prolungare la scadenza del titolo di uno o due mesi, a differenza dei possessori dell’abbonamento mensile cartaceo che invece potranno ritirare la smart card valida per il mese richiesto.

Inoltre, per poter favorire il passaggio a smart card ed agevolare la graduale scomparsa degli abbonamenti mensili cartacei, il Consorzio rilascerà le prime a tutti gli abbonati mensili che lo posseggono ancora cartaceo.

Potrebbe anche interessarti