Covid alla Sonrisa, il cantante Tony D’Auria torna a casa: “I medici mi hanno salvato la vita”

tony sonrisa

Ad agosto era scoppiato un focolaio alla Sonrisa, la storica struttura dove si celebrano i matrimoni più famosi d’Italia. Tra le persone che avevano contratto il covid-19 c’era anche Tony D’auria, cantante che spesso ha partecipato alla trasmissione di Real Time ‘Il Castello delle cerimonie’ allietando gli invitati con la sua voce.

Ora Tony è finalmente guarito ed è tornato nella sua casa di Castellammare di Stabia. La sua testimonianza è stata raccolta da ‘Il Mattino’ ma il cantante ci tiene soprattutto a ringraziare il personale medico del Cotugno che gli è stato vicino durante i giorni della malattia e gli ha salvato la vita.

“La mia storia riassunta e raccontata stamane sul quotidiano il Mattino…NON BASTANO MILLE RINGRAZIAMENTI A TUTTO LO STAFF MEDICO DELL’OSPEDALE CUTUGNO DI NAPOLI IN PARTICOLARE ALLA DOTTORESSA Maria Cristina Boccia ED IL PRIMARIO Giuseppe Fiorentino…CHE MI HANNO SALVATO LA VITA… “.

La mia storia riassunta e raccontata stamane sul quotidiano il MATTINO…NON BASTANO MILLE RINGRAZIAMENTI A TUTTO LO…

Pubblicato da Tony D’auria su Sabato 12 settembre 2020

Come dichiarato al ‘Il Mattino’:

“Ho fatto una passeggiata in Paradiso e sono tornato, oggi è come se fossi rinato”.

Lo scorso 10 agosto il cantante, ex carabiniere, era stato a contatto con la famiglia Polese ed era risultato positivo al covid-19. Poi il peggioramento delle sue condizioni e il trasferimento all’Ospedale Cotugno di Napoli dove era stato portato in terapia intensiva. Dopo 30 giorni, oggi è finalmente tornato a casa dove ha potuto riabbracciare i propri cari.

Potrebbe anche interessarti