Scuola, a rischio il rientro: sciopero di insegnanti e personale il 24 e 25 settembre

Neanche è iniziata e già si parla di sciopero della scuola. Nella maggior parte delle regioni in Italia la scuola è iniziata lo scorso 14 settembre, mentre in alcune – compresa la Campania – si tornerà sui banchi il 24 settembre. Questa decisione è stata presa per non iniziare le elezioni ed interromperle subito a causa delle prossime elezioni del 20 e 21 settembre.

Castellammare di Stabia, rinviato l’inizio delle lezioni

Ma, oltre all’emergenza Covid, ora c’è un’altra cosa a preoccupare i genitori. Per il 24 e 25 settembre, in tutto lo Stivale, è previsto uno sciopero generale indetto da: USB PI, UNICOBAS Scuola e Università e CUB Scuola Università e Ricerca (solo 25 settembre) riguardanti il personale docente, ATA, educativo e dirigente, a tempo determinato e indeterminato, in Italia e all’estero.

Gli scioperi, durante l’anno, ci sono sempre stati e senza troppe rimostranze da parte delle famiglie. Ma ora la situazione è decisamente diversa. Le lezioni sono partite a singhiozzo: anche nelle Regioni che hanno mantenuto la data del 14 settembre, ci sono istituti che aprono solo per poche ore al giorno, altri che procedono con giornate di didattica online, con i turni degli studenti.

Allo sciopero si aggiungerà il giorno successivo sabato 26 una manifestazione nazionale del Comitato “Priorità alla scuola” alla quale hanno dato il loro sostegno anche i sindacati rappresentativi del comparto scuola

Potrebbe anche interessarti