Napoli, bimbo di 11 anni si lancia dal balcone e muore: indagini in corso

napoli bimbo balcone

E’ davvero triste la storia che arriva da Napoli, dove un bimbo di 11 ani, la notte del 28 settembre si è lanciato dal balcone della sua abitazione a Chiaia, perdendo la vita.

Secondo una prima ricostruzione, il bambino sarebbe caduto su un ballatoio interno al palazzo. A scoprire il corpo sono stati i genitori, due professionisti molto stimati nel quartiere. Sul fatto sta indagando la Polizia di Napoli.

Gli investigatori vogliono vederci chiaro, per quella che è una tragedia inspiegabile che ha squarciato la famiglia e l’intero quartiere. Al vaglio ci sono varie ipotesi, e proprio per questo, non conoscendo ancora il movente, si indaga a 360 gradi sul motivo che avrebbe spinto questo piccolo bimbo a lanciarsi dal balcone della sua abitazione a Napoli.

Secondo l’Ansa il bambino prima del gesto estremo avrebbe lasciato un biglietto dove avrebbe chiesto scusa alla mamma e spiegato che era spaventato da ‘un uomo nero’.

Nei giorni scorsi un altro caso riguardante sempre giovanissimi ha destato molta preoccupazione. Si tratta di una challenge su Tik-Tok, social molto popolare in quella fascia d’età, in cui i ragazzi devono lanciarsi su un’auto in corsa tentando di rimanere in piedi. Moda che arriva dagli Stati Uniti.

Purtroppo l’utilizzo di social nelle mani sbagliate, forse non adatti ancora ad un’età così puerile, porta inevitabilmente a scelte sbagliate per impressionare i coetanei al solo scopo di diventare famosi sul web, rischiando inevitabilmente la vita.

Potrebbe anche interessarti