Covid, De Magistris contro De Luca: “Pensava di arginare la pandemia facendo qualche show su Facebook”

Il sindaco Luigi de Magistris è intervenuto sulla questione Covid in Campania. Lo ha fatto durante la trasmissione radiofonica “Le Mattine”, condotta da Selvaggia Lucarelli e Chicco Giuliani, su Radio Capital.

Queste le sue parole: “Sono preoccupato per questa nuova fase. Dopo il ‘liberi tutti’ il virus si è diffuso e le regioni più popolate ne stanno risentendo maggiormente. Ma la cosa che mi preoccupa di più è il fatto che in questi 7/8 mesi non ho visto crescere il sistema di protezione sanitaria territoriale. Ci sono stati una serie di focolai fuori controllo.”

Su De Luca: “Non è uno scontro personale ma politico. Adesso che i numeri aumentano e vengono fuori quelli della sanità pubblica causati da De Luca ma anche dai Governi precedenti, c’è la preoccupazione. Basta vedere i numeri di quanti sono i posti letto.”

“Abbiamo cominciato la pandemia con numeri già bassissimi. Adesso si parla di circa 500 posti in intensiva e sub-intensiva quando dovrebbero essere almeno 1.500. Lui pensava che facendo qualche show su Facebook o qualche vignetta si arginava la pandemia. Ma per la pandemia non serve lo ‘sceriffo’ serve la sanità pubblica.”

“Io ringrazio il personale sanitario medico-infermieristico che tiene testa una situazione del genere. Sto a contatto con la città intera. La cosa più sconcertante è che se devi farti il tampone devi aspettare un paio di giorni, l’esito non lo vieni nemmeno a sapere probabilmente nemmeno dopo 15 giorni. I contatti diretti non vengono più mappati quindi c’è un po’ un’autogestione della pandemia fondata molto sulla coscienza individuale e collettiva. La persona positiva avvisa i parenti e le persone strette.”

“Siccome le risorse sono poche, aumentando i numeri il personale è ancor più ridotto. Se scoppia un incendio, con poche risorse e mezzi si incendia tutto. Io avrei utilizzato in modo diverso il fiume di denaro pubblico. Avrei fatto molti più tamponi, lavorato sulla medicina territoriale di base. Non avrei impegnato tutto il mio tempo a fare la campagna elettorale. Avrei fatto altro per creare quella rete di individuazione immediata dei focolai.”

Il sindaco De Magistris, dunque, appare particolarmente preoccupato per la situazione Covid in Campania e critica ancora una volta l’operato del Governatore.

Bilancio di previsione

Intanto, nel corso della nuova emergenza Covid-19, il primo cittadino ha approvato il bilancio di previsione per il Comune, annunciandolo ai cittadini tramite il suo account Facebook.

Il primo cittadino ha scritto: “Approvare di questi tempi un bilancio di previsione per un Comune è assai difficile. Quasi impossibile potervi intravedere all’interno buone notizie. Eppure, in attesa dei soldi del Governo, di leggi buone del Parlamento per gli enti locali e del Recovery Fund, nel nostro bilancio qualche ragione per sorridere la intravediamo.”

Assunzioni per le scuole, stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili, concorsi per funzionari e dirigenti, fondo per le emergenze quotidiane: sono alcune delle misure introdotte.

“Continuiamo a non licenziare nessuno nonostante il Covid e le risorse in meno, non tagliamo i fondi e proviamo a migliorare i servizi. Questa è una guerra anche per noi ma non rinunciamo mai a combatterla” – conclude.

Potrebbe anche interessarti