Scuola, De Luca chiarisce: “Riaprire il 24 è una previsione. Forse non riapriamo nulla”

de luca riapertura scuoleIl Presidente Vincenzo De Luca, nel corso della sua ultima diretta, ha affrontato il discorso sulla riapertura delle scuole, tanto dibattuto in queste ultime settimane.

“Abbiamo emanato un’ordinanza che prevede una possibilità di apertura per gli asili e le prime elementari. L’abbiamo subordinata ad un accertamento epidemiologico. Qui potrei farvi sorridere. Quando abbiamo chiuso le scuole ‘apriti cielo’. C’è stata una rete televisiva che ha sponsorizzato le manifestazioni delle mamme poi andavamo a vedere e le mamme non c’erano. Dieci persone disposte a mettere un cartello le troviamo sempre.”

“In questo momento abbiamo un’ondata di richieste per non aprire. I genitori sono sinceramente preoccupati. La riapertura per il 24 era una previsione ma non apriremo nulla se non avremo la sicurezza dal punto di vista epidemiologico. Mica abbiamo voluto scherzare in questo mese.”

“Abbiamo scelto una linea di rigore e di tutela della vita dei bambini, delle loro famiglie, dei loro compagni di classe. Manterremo una linea di rigore. Non voglio anticiparvi nulla ma è possibile che non si riapra. Non riapriremo nulla senza certezze dal punto di vista sanitario. Con questo screening probabilmente andremo anche oltre ma in ogni caso tranquillizzo tutto: non apriamo nulla senza condizioni di tranquillità.”

Dunque, il Presidente De Luca ha chiarito una volta per tutte l’interrogativo principale, quello sulla riapertura delle scuole, che ha mosso centinaia di genitori nelle ultime settimane: le scuole potrebbero non riaprire nemmeno il prossimo 24 novembre.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più