Clamoroso dall’Argentina, il corpo di Diego non può essere cremato: serve per test paternità

Diego Armando Maradona è scomparso da 3 settimane eppure la sua anima ancora non trova pace. Il giornale Clarin ha infatti riportato la sentenza di un tribunale argentino, secondo la quale il corpo di Maradona non può essere ancora cremato perché serve per effettuare un test di paternità.

Una notizia che ha davvero del clamoroso e che fa seguito alle richieste dei numerosi, presunti figli illegittimi di Diego. Il campione, morto il mese scorso a 60 anni per un arresto cardiaco, ha avuto due figlie dal suo matrimonio con Claudia Villafane e nel corso degli anni ha riconosciuto altri tre figli (Diego jr, Jana e Diego Fernando).

Pochi giorni fa, in diretta a Live non è la D’Urso, uno dei presunti figli illegittimi di Diego aveva chiesto la riesumazione del cadavere per affermare il fatto che lui fosse suo figlio. Stando alle parole del ragazzo, Diego sapeva di essere il padre.

Sì, sono il figlio di Diego. È da quando ho tre anni, che mia madre mi presentò a lui, che sento che Diego è mio padre. È nel 2004 che abbiamo iniziato il processo per il riconoscimento“.

A queste parole e alla richiesta di riesumazione però si era opposto uno dei figli del diez, Maradona jr, chiedendo di lasciar riposare in pace il padre scomparso. Questa richiesta però non è stata accolta dal tribunale argentino che così ha deciso che il corpo di Maradona servirà per un test di paternità, il quale stabilirà la presenza di possibili altri figli.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più