Napoli, trovano in funicolare portafoglio con 240 euro e carte di credito: restituito al proprietario

portafoglio napoli
Foto fb Alessio Sica

Ancora una volta un bel gesto arriva da Napoli. Dopo quello del passante che ha consegnato alla polizia circa mille euro erogati per sbaglio da un bancomat, adesso tocca a dei ragazzi mostrare la loro grande umanità. La loro storia è infatti un esempio ed è stata condivisa anche dalla pagina dell’Azienda di Mobilità Napoletana.

Un uomo ha infatti smarrito il portafoglio in funicolare, con le relative carte di credito e abbonamenti vari, ma tutto è stato restituito al legittimo proprietario.

“Questa storia la vogliamo raccontare. Grazie al Sig. Alessio Sica per il riconoscimento e grazie al personale Anm in servizio alla Funicolare di Chiaia che insieme al portafogli smarrito ha restituito al legittimo proprietario la speranza di un mondo migliore. A tutti Buon Anno”.

Questa storia la vogliamo raccontare. Grazie al Sig. Alessio Sica per il riconoscimento e grazie al personale #anm in…

Pubblicato da Anm Napoli su Martedì 29 dicembre 2020

E’ Alessio Sica a postare poi la foto dei ragazzi che lo hanno chiamato e restituito tutto il contenuto che aveva perso:

“Stasera voglio raccontarvi una breve storia di civiltà e vicinanza degli abitanti di questa città tanto bistrattata. Questi tre signori nella foto hanno trovato e restituito il mio portafoglio che avevo smarrito in funicolare. Mia hanno cercato e telefonato perché non me ne ero nemmeno accorto!!! Non hanno voluto nulla in cambio nonostante le mie insistenze. Nel portafoglio c’erano 240 euro in contanti, spiccioli vari. 2 monete da 2 Copechi (rublo russo, ndr) inizio 800, un 10 Copechi e un 20 copechi in argento inizi 900, un 10 tornesi del 97 variante maiocca doppio punto . 2 carte di credito, 1 carta bancomat, abbonamento Anm, abbonamento stufe di Nerone, abbonamento teatro del baule di mio figlio, patente, tessera sanitaria e altre carte varie oltre al mitico portafoglio ‘bad mitherfucker’ regalatomi dal mio hermano Giuliano Sica .Queste sono le notizie e i gesti di cui abbiamo bisogno!”.

Stasera voglio raccontarvi una breve storia di civiltà e vicinanza degli abitanti di questa città tanto bistrattata….

Pubblicato da Alessio Sica su Martedì 29 dicembre 2020

 

Potrebbe anche interessarti