Freddo e maltempo non fermano i volontari: in trenta per ripulire la spiaggia

Alcuni volontari si sono riuniti per ripulire la spiaggia Cala Badessa di Nisida, colpita dalla mareggiata e dal continuo maltempo che hanno contribuito a far emergere un manto di rifiuti sul litorale. Un’iniziativa già avviata nei giorni scorsi dai cittadini che si sono presi cura di diversi arenili.

Volontari ripuliscono la spiaggia di Nisida

In trenta si sono ‘armati’ di mascherine, guanti, e sacchetti, rispettando il distanziamento e, soprattutto, il benessere dell’ambiente. Hanno raccolto bottiglie di plastica, polistirolo ed altri rifiuti che giacevano sulla spiaggia, ripulendo il litorale dai rifiuti che il mare ha rigettato a seguito delle ultime mareggiate.

“Ci auguriamo che il nostro piccolo gesto possa sensibilizzare tutti gli amanti del mare e della nostra città a rispettare la natura” – ha affermato Maurizio Marchese, presidente dell’associazione Sup&Gang, tra i promotori dell’iniziativa. Nelle prossime settimane l’iniziativa proseguirà sul litorale di Pozzuoli.

Soltanto a poche ore di distanza dalla mareggiata dello scorso 28 dicembre i napoletani avevano mostrato grande senso di squadra e amore per la propria città. Di propria spontanea volontà erano scesi in strada, sfidando il maltempo, per ripulire le spiagge più colpite.

Pochi giorni fa, i volontari di Legambiente si sono resi protagonisti di un’altra lodevole iniziativa dando il via ad un servizio di pulizia delle spiagge di Bacoli.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più