Napoli, il Cardinale Crescenzio Sepe positivo al covid

Napoli – il Cardinale Sepe positivo al Covid. La Curia di Napoli ha fatto sapere, pubblicando sul proprio sito, che il Cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, è risultato positivo al tampone anti covid. Per questo motivo sta osservando un periodo di isolamento come previsto.

Poche e toccanti parole:

“Il Cardinale Sepe, risultato positivo al Covid-19, sta osservando periodo di isolamento come prescritto. La comunità diocesana è invitata alla preghiera”.

La storia del Cardinale Crescenzio Sepe con Napoli è longeva. Il 20 maggio 2006 papa Benedetto XVI lo nomina arcivescovo di Napoli: diventa il 122° Pastore dell’arcidiocesi. Il 1º luglio 2006 prende effettivo possesso con una solenne celebrazione in Duomo, preceduta dalla visita al quartiere di Scampia. Questo sarà un gesto simbolico che anticipa le tante iniziative di carità di cui si renderà protagonista.

Dopo 14 anni però, il Cardinale Sepe all’età di 77 anni va in pensione dopo l’ultimo digiuno per la dignità dei detenuti e dopo la celebrazione della messa con il sangue di San Gennaro che non si è sciolto. Al suo posto, fortemente voluto da Papa Francesco, arriva Don Mimmo Battaglia.

Il prete di strada, attualmente vescovo della diocesi di Cerreto Sannita, ha 57 anni. Un pastore quindi più giovane, nato al Sud (in Calabria), che era stato nominato vescovo nel 2016 da Bergoglio. Come si legge sulla sua biografia:

“Nato a Satriano (CZ), arcidiocesi di Catanzaro – Squillace, il 20 gennaio 1963; ordinato presbitero il 6 febbraio 1988; eletto alla sede vescovile di Cerreto Sannita – Telese – Sant’Agata de’ Goti il 24 giugno 2016. Ordinato vescovo il 3 settembre 2016″.

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha contattato stamani il Cardinale Crescenzio Sepe, per sincerarsi del suo stato di salute e per augurargli, a nome della Città, una completa e rapida guarigione.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più