Polemiche su DeMa candidato in Calabria: “Non è una colonia napoletana”

de magistrisOrmai è di dominio pubblico la notizia della candidatura dell’ancora per poco sindaco di Napoli Luigi de Magistris a governatore della Regione Calabria. Nonostante il primo cittadino partenopeo abbia ringraziato attraverso un post sulla sua pagina Instagram tutti i calabresi e le calabresi che lo stanno sostenendo, la candidatura non è di certo esente da polemiche e critiche.

Nel post, de Magistris ha scritto: “Ringrazio tutte le calabresi e tutti i calabresi che mi hanno scritto nelle ultime ore per esprimermi sostegno e per incoraggiarmi in questa nuova straordinaria avventura. Non vi deluderò”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luigi de Magistris (@demagistris)

Le polemiche per questa candidatura, però, non hanno tardato ad arrivare: è stato l’ex presidente della Regione Calabria Agazio Loiero ai microfoni dell’AdnKronos a sollevare la questione. “Venga pure a candidarsi in Calabria, de Magistris, solo che così la regione verrebbe considerata una colonia d’oltremare.

“Sarebbe immaginabile che un calabrese, stabilmente residente in Calabria, andasse a fare il presidente in Campania? Ecco, questa è la sola domanda che voglio porre” – queste sono state le dure parole dell’ex presidente che ha voluto sottolineare che la Calabria non è una colonia napoletana.

L’ex presidente della Regione Calabria in passato fu indagato dall’allora pm di Catanzaro Luigi de Magistris sia nell’inchiesta “Poseidone” (da cui fu poi assolto) e in una seconda indagine sulla sanità, anche in questo secondo caso finita con l’assoluzione.

Potrebbe anche interessarti