Esplosione a San Giuseppe Vesuviano: uomo ritrovato in condizioni gravi

immagine di repertorio

E’ successo la mattina del 2 febbraio. Un’esplosione ha distrutto una casa che si trovava in Via Capocresti, a San Giuseppe Vesuviano. Purtroppo, al suo interno c’era il proprietario dell’abitazione, che però è stato ritrovato vivo sotto le macerie. A rendere noto l’avvenimento è Il Fatto Vesuviano.

Una volante del locale commissariato che si trovava poco distante dall’accaduto ha prontamente soccorso il ferito: quest’ultimo ora si trova al Reparto Grandi Ustioni dell’Ospedale Cardarelli di Napoli con gravi ferite.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, pare che lo scoppio sia stato per una fuga di gas a causa di una bombola d’emergenza difettosa. Infatti, proprio per questo, i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’edificio dov’è avvenuta l’esplosione, mentre è ancora incerta l’ipotesi di far evacuare anche gli altri edifici della zona.

Le indagini continuano, soprattutto per capire se l’area di San Giuseppe Vesuviano interessata dall’esplosione sia ancora in pericolo. Inoltre, ultimamente ci sono state alcune deflagrazioni che hanno interessato la Campania per cause disparate, come il caso dell’Ospedale del Mare.

Potrebbe anche interessarti