Torre del Greco, morto 64enne cardiopatico e affetto da covid: familiari denunciano ritardo del 118

Ambulanza
Immagine di repertorio

Un uomo affetto da covid-19, residente a Torre del Greco, è morto a seguito di un malore. Secondo la famiglia il decesso sarebbe avvenuto a causa del tardato intervento dei soccorsi. A renderlo noto è l’Ansa.

Covid-19 a Torre del Greco: morto un uomo

Il 64enne era cardiopatico e, dopo aver contratto il virus, si era isolato all’interno della propria abitazione. La sua patologia si sarebbe aggravata proprio a causa dell’infezione da covid, portandolo a soffrire di gravi difficoltà respiratorie.

Stando alla ricostruzione fornita dai parenti, proprio in mattinata il paziente avrebbe raggiunto il culmine della sua sofferenza rendendo inevitabile l’intervento del 118. Hanno sollecitato un intervento tempestivo, data la gravità della situazione, ma denunciano un presunto ritardo che avrebbe poi portato l’uomo al decesso.

Di qui l’intervento delle forze dell’ordine che stanno indagando sulle dinamiche della vicenda. Gli agenti del locale commissariato di polizia, allertati dai familiari, sono giunti sul posto ma al loro arrivo l’ambulanza si trovava già lì. Per l’uomo, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. L’intera vicenda, ed eventuali responsabilità connesse, sarà valutata dalla Procura.

Non è un periodo florido per la comunità di Torre del Greco, colpita dal covid e da tragedie improvvise ed inaspettate. Basti pensare al lutto per la perdita del giovane Antonio Mazza, deceduto a soli 31 anni a causa di un incidente stradale mentre faceva ritorno presso la sua abitazione. La città è stata colpita anche da una folle aggressione, che ha indignato l’intera cittadinanza, ai danni di una ragazza trasngender.

Potrebbe anche interessarti