Covid, Walter Ricciardi: “Serve lockdown totale in tutta Italia”

Covid – Walter Ricciardi, consigliere del Governo sull’emergenza covid, chiede un lockdown totale. La pandemia che si è abbattuta sul nostro Paese non pare voler ritrarsi nell’immediato anche a causa delle nuove varianti in arrivo dal resto del Mondo.

Per questo motivo l’allerta degli esperti è massima e i primi provvedimenti presi sono stati: il prolungamento del divieto di spostamento tra le Regioni e la chiusura degli impianti sciistici fino al prossimo 5 marzo.

La neve ferma i vaccini 

Il ministro della Salute nel nuovo Governo Draghi è sempre Roberto Speranza così come è sempre Walter Ricciardi uno dei suoi consiglieri sull’emergenza covid. Proprio Ricciardi all’Ansa ha fatto delle dichiarazioni che hanno scosso molto l’opinione pubblica.

Il virologo infatti ha pensato di proporre al Governo “un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata a potenziato il tracciamento e rafforzata la campagna vaccinale. È evidente – avverte – che la strategia di convivenza col virus, adottata finora, è inefficace e ci condanna alla instabilità, con un numero pesante di morti ogni giorno“.

Nella serata di ieri, lo stesso Ricciardi ha ribadito il concetto anche durante la trasmissione “Che Tempo Che Fa“: “La strategia si basa su tre pilastri: un lockdown per riportare la circolazione del virus sotto la soglia dei 50 casi al giorno su 100 mila abitanti, testare e tracciare, e una vaccinazione di massa a tutto spiano, che da aprile potrà essere messa in atto. Soltanto così potremmo tornare alla normalità come accaduto in molti Paesi asiatici.

I DPCM si susseguivano di 15 in giorni in 15 giorni, quando noi sappiamo che la pandemia è un evento che dura mesi e in certi casi anni. Bisogna essere sinceri con la popolazione e dire che la situazione non potrà migliorare dopo 15 giorni“.

Potrebbe anche interessarti