Covid in Gran Bretagna, 30 milioni di vaccinati con una sola dose: a Londra zero decessi in 24 ore, non accadeva da 6 mesi

londra vaccinati

Londra e la Gran Bretagna tornano gradualmente a vivere. Nelle ultime 24 ore sono stati zero i decessi avvenuti nella capitale inglese a causa del covid, solo 19 quelli in tutto il Regno. Un traguardo reso possibile dalla campagna di vaccinazione che procede spedita. Sono infatti oltre 30 milioni le persone che già hanno ricevuto la prima dose, pari al 57% della popolazione adulta in soli 3 mesi (da fine dicembre a marzo). Tre milioni invece le persone che hanno ricevuto anche la seconda dose per una completa immunità.

Ma vaccinare tutti anche con una sola dose sta funzionando, facendo scendere così la curva del contagio. I casi registrati ieri sono stati appena 3.862 in tutta la Gran Bretagna. Il governo inglese poi prevede richiami a settembre per proteggere le categorie più a rischio dalle nuove varianti grazie anche a 8 vaccini che saranno a disposizione dall’autunno. Come spiegato dal responsabile governativo per i vaccini, Nadhim Zahawi, i primi richiami saranno destinati a quattro gruppi prioritari: personale sanitario, personale delle rsa, pazienti con gravi patologie e gli ultrasettantenni.

30 MILIONI DI VACCINATI: PRIME RIAPERTURE A LONDRA E IN GRAN BRETAGNA

Intanto è iniziato l’alleggerimento del lockdown con misure meno restrittive.

“Un piccolo passo reso possibile da mesi di sacrifici che permette di sfruttare il bel tempo per fare ad esempio più esercizio sportivo all’aperto” – ha spiegato il premier Boris Johnson.

Dopo la riapertura delle scuole a inizio marzo, sono riprese le attività sportive individuali all’aperto (tennis o golf). Il 12 aprile toccherà a negozi e parrucchieri riaprire mentre restano ancora chiusi pub, ristoranti, cinema, teatri e piscine (riaperture previste per la seconda metà di maggio). Estesa anche la vita sociale, è ora infatti possibile incontrare fino a 6 persone di due nuclei familiari diversi

Potrebbe anche interessarti