Voragine Ospedale del Mare, il Covid Residence è chiuso da 4 mesi: “Area sotto sequestro”

covid residence ospedale mare
Foto Asl Napoli 1

A Napoli e in tutta la Campania non si ferma il contagio causato dal covid-19. Nonostante la zona rossa, anche nella giornata di ieri si è registrato un incremento di 2.258 casi. L’alta densità abitativa e alcune case troppo piccole per consentire un isolamento completo di persone risultate positive, potrebbero essere uno dei motivi che portano la curva a non decrescere.

Per questo a ottobre la Regione Campania aveva pensato a una struttura ad hoc pronta ad ospitare i pazienti positivi che, per ragioni sanitarie e personali, non potevano passare la quarantena nelle proprie abitazioni. Il Covid Residence dell’Ospedale del Mare a Ponticelli era stato presentato dal Presidente Vincenzo De Luca come una vera eccellenza: costruito in tempi brevissimi e dotato di tutti i confort.

“Una bellissima struttura di circa 200 posti letto destinata ai pazienti Covid asintomatici, che non hanno la possibilità di stare a casa per la quarantena, non hanno famigliari. Una palazzina di 4 piani, con oltre 200 posti: altro che mancanza di posti letto. Un edificio di qualità ed eccellenza”. 

Il covid Residence infatti doveva servire anche a liberare posti negli ospedali per i pazienti più gravi. Attivo dal 23 ottobre è rimasto in funzione meno di tre mesi e ha ospitato poche persone. Come diffuso nei bollettini dell’Asl Napoli 1, il 24 ottobre erano presenti in struttura 6 pazienti su 42 stanze attive (uso singolo o doppio). Dal 28 ottobre erano state attivate altre 42 stanze portando il totale a 84. Il 12 novembre si è raggiunto il picco massimo di persone presenti nel Covid Residence dell’Ospedale del mare (18) mentre sono 15 quelle che hanno trascorso lì il Natale. La struttura poi è stata chiusa l’8 gennaio a seguito della voragine nel parcheggio dell’Ospedale del Mare e il relativo sequestro dell’area. Quel giorno nel Covid Residence erano presenti 6 ospiti su 84 posti disponibili. Come reso noto dall’Asl Napoli 1:

Ad oggi l’area è ancora sequestrata. La voragine ha creato danni notevoli agli impianti per cui il residence è chiuso. Non sappiamo quando riaprirà“. 

In Regione sono oltre 91 mila le persone in isolamento domiciliare a causa del covid (dati aggiornati all’ultimo bollettino del Ministero della Salute del 1 aprile). Persone che durante la quarantena avrebbero bisogno di strutture come quella del Covid Residence dell’Ospedale del Mare.

Potrebbe anche interessarti