Voragine all’Ospedale del Mare, l’ASL: “Operazioni di sicurezza completate. La nostra efficienza non è mai venuta meno”

La voragine che si è creata nel parcheggio dell’Ospedale del Mare ha preoccupato i pazienti ricoverati all’interno della struttura, ma l’ASL Napoli 1 ha aggiornato la cittadinanza sull’avvenuta messa in sicurezza dell’area.

Voragine Ospedale del Mare, gli aggiornamenti dell’ASL

La violenta esplosione registrata nella notte ha fatto cedere parte del manto stradale nel parcheggio del Lotto 1. Attualmente la Procura ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto. Il covid center è stato sgomberato ma per fortuna non si registrano vittime. Solo qualche automobile inghiottita dal cratere che si è formato a seguito dello scoppio.

Anche il Presidente De Luca è giunto sul posto ed è intervenuto sulla questione anche nel corso della sua ultima diretta.

Dalla comunicazione si legge: “La direzione generale dell’ASL Napoli 1 Centro fa sapere che sono state completate all’Ospedale del Mare le operazioni di messa in sicurezza dell’area parcheggio nella quale alle prime luci dell’alba si è creata la voragine.”

“Nel pomeriggio di oggi è stata ripristinata la fornitura di energia elettrica che è stata comunque garantita dalla rete dei gruppi elettrogeni. I tecnici dell’ABC sono tutt’ora a lavoro per riattivare la fornitura idrica, operazione che si concluderà entro la tarda serata.”

“È bene precisare che, nonostante la gravità dell’accaduto, in nessun momento l’operatività di emergenza dell’Ospedale del Mare è venuta meno. La direzione generale dell’ASL Napoli 1 Centro ringrazia il Corpo dei Vigili del Fuoco, la Protezione Civile regionale, le Forze dell’ordine e tutti i tecnici per il supporto garantito sin dai primi istanti dell’emergenza.”

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più