Alberto Angela torna in TV con ‘Ulisse’: “É il suo compleanno ma il regalo lo fa lui a noi”

Da mercoledì 21 aprile, torna in TV ‘Ulisse’, programma ideato e condotto da Alberto Angela, che andrà in onda su Rai 1 e Rai Play.

Torna in TV ‘Ulisse’ di Alberto Angela

La notizia è stata diffusa tramite social proprio oggi, giorno in cui il conduttore compie 59 anni: “Oggi è il compleanno di Alberto Angela ma il regalo lo fa lui a noi tornando in TV con una nuova stagione di Ulisse”. Come per la stagione precedente, il conduttore porterà le bellezze del patrimonio storico e artistico all’interno delle case degli italiani, in un periodo in cui il comparto culturale è stato fortemente frenato dall’avvento della pandemia.

Il programma televisivo documentaristico, che tiene incollati allo schermo migliaia di telespettatori, proporrà nuovi viaggi alla scoperta di luoghi, eventi e personaggi storici. La scorsa stagione Alberto Angela ha condotto il pubblico verso i misteri della storia dell’antica Roma per poi immergersi nell’inconfondibile stile di Raffaello, passando per Elisabetta II e John Kennedy. Un ritorno al passato, mettendo a nudo alcune delle personalità che hanno segnato la storia del mondo. Al momento, per le nuove puntate non è stata ancora resa nota la programmazione.

Alberto Angela, che sarà ancora una volta al timone di questo nuovo viaggio all’indietro nel tempo, è reduce dal successo di ‘Stanotte a Pompei’. Il programma, andato in onda lo scorso 9 dicembre, percorrendo a ritroso gli eventi che hanno scandito la terribile eruzione del Vesuvio, ha raggiunto elevati livelli di share, attestandosi come programma più visto della serata.

Poco prima, il conduttore, con ‘Stanotte a Napoli’, aveva dedicato un approfondimento alla città partenopea. Inoltre, con l’inaugurazione della mostra ‘Gladiatori’ al Mann, avvenuta pochi giorni fa, Angela ha dichiarato: “Penso che questo museo rappresenti una delle più belle realtà archeologiche sul Pianeta perché vi consente di trovarvi a tu per tu con la più grande collezione di capolavori e oggetti quotidiani riemersi intatti da Pompei, Ercolano e altri siti dell’area vesuviana, travolti dall’eruzione del 79 d.C”.

Potrebbe anche interessarti