Video. Esplode la festa nel bus della Nazionale: ‘cappottone’ a Insigne e poi musica degli Squallor

insigne festa busLa Nazionale italiana parla sempre più napoletano. Donnarumma, Insigne, Immobile, l’ex azzurro Jorginho e i ‘napoletani’ acquisiti Meret e Di Lorenzo compongono l’ossatura e la vena più spensierata di questa rosa. Una squadra che con sofferenza ha superato ieri ai supplementari l’Austria qualificandosi per i quarti. Ci sono voluti Chiesa e Pessina (subentrati dalla panchina) a sbloccare il match che ha creato non poche difficoltà agli uomini di Mancini.

FESTA E SCHERZI SUL BUS: ‘CAPPOTTONE’ A INSIGNE

Gli abbracci a fine gara (uno su tutti quelli fra il mister e Vialli), hanno dimostrato ancora una volta l’unità di questo gruppo. Nel bus poi è esplosa la festa degli azzurri. La colonna sonora scelta da qualche giorno è ‘Notti magiche‘, un brano che ormai non può mancare dopo ogni vittoria. Sui social, da Bonucci a Florenzi, in tanti hanno postato le storie con gli azzurri che cantano a squarciagola il brano di Edoardo Bennato e Gianna Nannini di Italia ’90. In un reel condiviso su instagram dal difensore della Juventus, si vede poi un vero ‘cappottone’ ai danni di Lorenzo Insigne avvenuto durante la festa della Nazionale sul bus. Uno scherzo, uno dei tanti, che in questi giorni sta avendo come protagonista il capitano del Napoli.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Leonardo Bonucci (@bonuccileo19)

Nella lingua napoletana, il termine cappottatone indica uno scherzo tra amici, quando una persona viene picchiata sulla schiena o sulla nuca con colpi multipli e ripetuti. Nel filmato si sente anche Insigne lamentarsi degli schiaffi amichevoli ricevuti sulla testa: “Mi avete ucciso, uagliù. Che mani avete?“. Il tutto si conclude con un’altra canzone, sicuramente scelta dalla compagine partenopea del gruppo: Cornutone degli Squallor, di cui si sente solo l’inconfondibile attacco.

Potrebbe anche interessarti