Procida, arrestato 52enne: picchiava il fratello con un bastone per avere soldi

Procida – Un uomo di 52 anni è stato arrestato dai Carabinieri: l’accusa è quella di aver picchiato e minacciato più volte il fratello per estorcergli il denaro con cui acquistava la droga.

I carabinieri della stazione di Procida hanno arrestato un 52enne del posto, già noto alle Forze dell’Ordine, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della procura partenopea. L’uomo è gravemente indiziato di rapina aggravata, lesioni personali, furto aggravato, tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia in danno del fratello.

Infatti pare che il 52enne fosse dipendente da stupefacenti, e che minacciasse ripetutamente il fratello per sottrargli ed estorcergli il denaro necessario all’acquisto della droga. In più di un’occasione, il 52enne avrebbe colpito il fratello anche con un bastone.

La vittima, dopo mesi di vessazioni, ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri di Procida che, coordinati dalla Procura di Napoli – IV Sezione – Violenza di Genere e Tutela delle Fasce Deboli, hanno documentato una serie di violenze commesse tra il gennaio e il maggio del 2021. Il 52enne è stato quindi condotto al carcere di Poggioreale.

Potrebbe anche interessarti