Green Pass non solo per viaggiare, UE: “Anche per andare al ristorante o al teatro”

Da domani, nei Paesi membri dell’Unione Europea, sarà attivo il cosiddetto ‘green pass’, utile non solo a favorire la libera circolazione ma anche a garantire elevati standard di sicurezza all’interno di teatri o ristoranti. L’idea dell’UE è, infatti, quella di estenderne l’utilizzo anche per accedere ai luoghi più comunemente frequentati dai cittadini.

Unione Europea, green pass anche per teatri e ristoranti

Come rende noto l’Ansa, nel corso di una conferenza stampa il commissario alla Giustizia, Didier Reynders, ha dichiarato: “Il green pass europeo è uno strumento e raccomandiamo a tutti gli Stati membri di usarlo non solo per garantire la libertà di movimento ma anche per altre situazioni come per andare ai concerti, ai festival, al teatro o al ristorante”.

L’UE lancia, dunque, una raccomandazione affinché la certificazione assuma valore anche nei contesti per i quali inizialmente non se ne contemplava l’utilizzo. Si tratta di un modo per prevenire anche la circolazione della cosiddetta variante indiana che continua ad attestarsi come fonte di preoccupazione.

Il rilascio del green pass avviene nel momento in cui si verifichi almeno una delle seguenti condizioni: vaccinazione completata, esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti o avvenuta guarigione dal covid. In Italia la certificazione, al momento, viene rilasciata anche a chi ha effettuato una sola dose di vaccino.

Ben presto, tuttavia, la misura in questione potrebbe essere modificata consentendo il rilascio soltanto a completamento del richiamo vaccinale. Ciò in quanto sembrerebbe che la singola dose non abbia effetti protettivi nei confronti della variante Delta.

Potrebbe anche interessarti