Sophia Loren e l’addio alla ‘sorellina Carrà’: “Raffaella è un regalo che la vita mi ha fatto”

Anche Sophia Loren ha espresso il suo dolore per la morte di Raffaella Carrà, scomparsa nella giornata di ieri all’età di 78 anni a causa di una malattia che la affliggeva da tempo. La celebre attrice partenopea ha voluto ricordare l’icona della tv italiana rilasciando un’intervista a ‘La Stampa’.

Sophia Loren e l’addio a Raffaella Carrà: “Un colpo al cuore”

La Loren ha commentato la triste notizia con queste parole: “È un colpo al cuore, un colpo orrendo che arriva totalmente inaspettato. Non riesco ancora a credere che se ne sia andata senza dire niente”. Un rapporto speciale sbocciato proprio quando Raffaella aveva scelto Sophia per il secondo appuntamento di ‘A raccontare comincia tu’.

“Prima di quella intervista – racconta la Loren – nella quale sembravamo veramente vecchie amiche, non ci eravamo mai incontrate personalmente”. Eppure, raccontandosi, l’artista napoletana si rivolgeva a Raffaella chiamandola ‘sorellina Carrà’.

“Sentivo quella sorellanza nonostante ci fossimo strette la mano per la prima volta. La seguivo da tempo e la consideravo fenomenale. Ci siamo divertite tutto il tempo, ci si capiva al volo e le battute erano spontanee. Anche dopo l’intervista con me è sempre stata carina, presente e affezionata. Figuriamoci che mentre prendevamo il caffè mi disse di non fumare più e da allora non l’ho più fatto. Ho buttato la sigaretta e non l’ho mai riaccesa. Raffaella è un regalo che la vita mi ha fatto” – ha concluso.

L’intera città di Napoli ha accolto con dolore e commozione la notizia della scomparsa di una delle icone della tv italiana. Lei stessa aveva manifestato l’affetto che nutriva per il popolo partenopeo dicendo: “Ammiro Napoli per l’amore che sa dare. Un amore che non svanirà mai”.

Potrebbe anche interessarti