Non solo Delta, spunta anche la variante Lambda: di cosa si tratta

La variante Delta continua a preoccupare il mondo intero, ma non è l’unica: è spuntata anche la variante Lambda. È stata rilevata per la prima volta in Perù nel dicembre del 2020 ed è anche nota come C.37, come spiegato in un documento da MedrXiv. Al momento è stata trovata già in 30 paesi e gli scienziati sono alle prese con gli studi del caso perché pare abbia un insieme insolito di mutazioni.

L’OMS, nel suo report, ha fatto sapere che nei mesi di maggio e giugno, in Perù, è stata ritrovata nell’82% dei casi. La variante Lambda è monitorata anche dall’European Centre for Disease Prevention and Control, il Centro Europeo di Prevenzione e controllo delle Malattie e dalle autorità sanitarie britanniche. Queste ultime hanno messo sotto osservazione questa variante del Covid-19 perché si è verificato un aumento dei casi associati ad essa.

Secondo lo studio, pare che ci siano stati dei casi in Argentina nel novembre del 2020, prima ancora di quelli in Perù, e attualmente è presente in Cile, USA, Germania, Messico, Spagna ed Ecuador. Inoltre, si stanno continuando a sequenziare campioni provenienti dal Perù risalenti al periodo che va da ottobre a dicembre 2020 per datare la variante C.37.

Serviranno, però, ulteriori studi per verificarne la trasmissibilità, la virulenza e la fuga immunitaria per capire se i vaccini a disposizione sono efficaci anche contro questa nuova variante.

Potrebbe anche interessarti