Spettacolo in Campania, già 17 nidi di tartarughe marine: a Maiori una tartaruga cammina sulla sabbia

tartarughe marine campaniaLo spettacolo che ogni giorni ci regala la natura è sempre entusiasmante e non ci stanca mai. Se l’uomo fosse più accorto a non deturpare i beni che lo circondano, con inquinamento ed inciviltà, potremmo vivere tutti in un mondo più bello e pulito – ma questa è solo un’utopia.

Punta campanella – centro di primo soccorso per le tartarughe marine

Per fortuna però la natura riesce ancora a prendersi il suo spazio e in Campania possiamo assistere ogni anno alla bellezza delle schiuse dei nidi di tartarughe marine. L’estate è proprio la stagione in cui questi bellissimi essere marini depongono le proprie uova sulle spiagge sabbiose – quasi sempre zona Cilento e litorale domitio.

Ad oggi i nidi di tartaruga marina in Campania sono già 17: 5 a Castel Volturno, 3 a Marina di Camerota e i restanti altri nella zona di Ascea, Palinuro e Pisciotta. Ad occuparsi di questi nidi sono le associazioni del posto, come i volontari di Tartarughe Marine in Campania che, ogni giorno, aggiornano il contatore con nuovi avvistamenti.

Sempre alta anche l’attenzione su queste zone così particolari e fragili. Basterebbe poco per compromettere la vita delle piccole tartarughe e mandare a monte il lavoro di tantissimi volontari. Il grido delle associazioni è quello di imparare a conoscere e preservare i nostri territori.

A Maiori invece una tartaruga si è già fatta vedere tra gli ombrelloni di un lido e potrebbe essere il segno di un nido che manca dalla Costiera Amalfitana da decenni. Ad immortalare l’animale che vagava sulla spiaggia e che poi ha raggiunto l’acqua, pronto per nuotare tra le onde del mare, è stata la pagina Facebook dell’Area Marina protetta di Punta Campanella.

Anche loro, come tante altre associazioni, puntano l’attenzione sulla salvaguardia dell’ambiente e ricordano che “in caso di avvistamento di tartaruga sulla spiaggia, di non creare alcun tipo di disturbo, non accendere luci e non avvicinarsi, ma di contattare subito la Capitaneria di Porto o gli enti e le associazioni di riferimento“.

Alla fine il nido a Maiori non è stato trovato, la tartaruga è salita in spiaggia senza nidificare. A confermarlo è sempre la pagina di Punta Campanella.

Potrebbe anche interessarti