MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Martin, veterano della seconda guerra torna al Monaldi dove fu curato: salvò tre bambini

E’ arrivato a Napoli Martin Adler, il veterano americano di 97 anni che durante la Seconda Guerra mondiale salvò tre bambini a Monterenzio. Li immortalò in una fotografia che ha fatto il giro del mondo ed ha ispirato il romanzo ‘I bambini del soldato Martin’ (Corsiero editore), scritto da Matteo Incerti.

La sua visita a Napoli è iniziata dall’ospedale Monaldi, allora chiamata Principe di Piemonte, dove fu ricoverato per tre mesi nel 1945 dopo esser stato ferito durante una battaglia.

Martin Adler, veterano racconta della sua fuga d’amore con Cindy

È questo! È ancora un bellissimo ospedale“, ha detto Martin. A Repubblica.it ha raccontato la sua fuga d’amore dall’ospedale con una sottotenente medica chiamata Cindy per una gita a Capri. “Cindy rubò una divisa da capitano per me poi prese una jeep dal momento che aveva i gradi. Io mi misi alla guida e lei dietro. Passammo il posto di blocco con il saluto militare e tutti ci salutarono… allora c’era meno traffico di oggi ad andare per le strade. Poi prendemmo una barca per Capri e passammo una giornata spensierata lì… e la baciai…“, ha detto Martin davanti alla moglie Elaine e ai figli che lo hanno accompagnato a Napoli.

Oggi pomeriggio alle 18:30 presenterà la sua storia contenuta nel libro a piazzetta Aldo Masullo in occasione dell’evento organizzato da Libreria Io Ci Sto, associazione ‘N Sea Yet e associazione Cardiomiopatie e malattie rare connesse Onlus del Monaldi, con la partecipazione dell’autore.

Potrebbe anche interessarti