MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Green Pass, da oggi obbligatorio sui trasporti: paura per le proteste nelle stazioni

green passOggi 1 settembre è come se fosse una sorta di capodanno, iniziano i bei propositi, si affronta la vita in modo diverso e in Italia entra in vigore il green pass obbligatorio per i trasporti.

Quando serve il Green Pass?

Il Green pass è indispensabile per viaggiare su treni Intercity, Intercity notte e Alta Velocità, traghetti e  aerei. Nella stessa categoria, anche gli autobus a lunga percorrenza. Il Green pass serve per salire anche sugli autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

Non serve, invece, su metropolitana e autobus urbani. Le regole prevedono che anche per il personale della scuola e per l’accesso nelle università da oggi sia necessario il certificato verde, disponibile per chi ha ricevuto il vaccino, è guarito o risulta negativo a tampone.

Il capitolo trasporti dunque si aggiunge già ad un ampia categoria di settori che richiedono l’utilizzo del green pass. La ristorazione in ambiente chiuso, cinema, teatri, palestre. L’elenco prosegue con sagre e fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, centri sociali e ricreativi.

La giornata di oggi potrebbe però essere segnata da numerose manifestazioni “no green pass” all0ingresso delle stazioni, quindi l’allerta del Viminale è molto alta. “Non verranno tollerati minacce e inviti a commettere reati utilizzando il web“, ha detto il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sottolineando che non saranno ammesse illegalità in occasione delle iniziative di protesta nei pressi delle stazioni ferroviarie pubblicizzate sulla rete.

La giornata si inserisce in un quadro di tensione, alimentata dalle minacce provenienti dall’universo no vax nei confronti di politici – con Luigi Di Maio nel mirino – e medici. Lamorgese, ha espresso: “La più ferma condanna per gli attacchi mossi con toni inaccettabili sulla rete contro esponenti di Governo, politici, medici e giornalisti in relazione al green pass e alle misure di contenimento della diffusione del Covid-19. Tutti questi episodi sono oggetto di indagini da parte della polizia giudiziaria“.

Potrebbe anche interessarti