MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

De Luca lancia Salerno: “Sembra la Svizzera. Lavoriamo per la rete aeroportuale che la collega a Capodichino”

de luca salernoAumentano i trasporti in Regione Campania che vuole essere sempre più collegata al resto d’Italia. E’ stata presentata oggi dal governatore Vincenzo De Luca la nuova rete aeroportuale Capodichino-Salerno Costa d’Amalfi che punta ad avere 17,5 milioni di passeggeri. 500 i milioni investiti per 8.500 nuovi posti di lavoro e una crescita del Pil stimata di 150 milioni all’anno.

Queste le parole del presidente della Regione che elogia quanto fatto a Salerno:

Siamo alla vigilia di una campagna elettorale importante, la Regione si limiterà a parlare delle cose che stiamo facendo per la città, per una svolta di tutto il territorio salernitano nell’ambito delle politiche di rilancio. Devo cercare di tenere a freno gli istinti, non ho seguito molto il dibattito a Salerno, non c’era molto da ascoltare ma vorrei fosse questo un momento di unità e sicurezza. Bisogna puntare sulle infrastrutture per la modernizzazione e fare di Salerno una città europea, oltre che creare un contesto che attiri investimenti privati. La Regione per Salerno ha investito quasi un miliardo e mezzo di euro, quando ritorno a Salerno da fuori ho la sensazione di tornare in Svizzera, non perché non ci sono criticità ma ho questa sensazione di respirare un altro clima. Abbiamo una lunga abitudine alla lamentosità ma non lamentiamoci per nulla, abbiamo un centro storico che è bellissimo e pulitissimo.

Abbiamo parlato qualche giorno fa del Palasalerno, opera incompiuta poi parleremo del Policlinico Universitario, altri 350 milioni di investimento. Stiamo programmando investimenti per portare la metro di Salerno a Battipaglia e Eboli, altri 300 milioni di investimento. Altri 250 milioni gli investiamo per completare il fronte di mare, completiamo Piazza della Libertà, un’identità moderna di Salerno dove risolveremo il problema del parcheggio. Anche nell’area della giudiziaria abbiamo organizzato un parcheggio, siamo a un minuto da Corso Emanuele. Stiamo progettando finanziamenti che riguardano l’eliminazione dei sottopassi dell’agronocerino, completiamo la terza corsia Salerno-Avellino, va aventi la bretella di collegamento fra Agropoli e autostrada, finanzieremo alcune opere nel fondo valle. Le opere possono creare lavoro per i giovani ed economia ma servono investitori privati. Ci sono persone che hanno fatto di tutto in questi anni per impedire queste opere, ma non ci sono riusciti.

L’aeroporto ha un ruolo decisivo, abbiamo deciso un’unificazione con Gesac dopo aver avuto le garanzie che quello di Salerno non diventasse un aeroporto residuale rispetto a quello di Capodichino. Abbiamo anche una realtà portuale di grande efficienza ed avere un terminal portuale significa avere un’opportunità di sviluppo straordinaria. Prevediamo una pista fino a 2 mila e 200 metri, sono state avviate le procedure di esproprio. Si è fatta la bonifica, i lavori sono in corso. Avremo due tappe, la prima si conclude l’anno prossimo e per il 23/24 la nuova stazione, parcheggi, i collegamenti con la metropolitana. Una città che ha una struttura dei trasporti unica, tranne Genova nessuna città di queste dimensioni le ha: aeroporto, porto, porto commerciale, metro, sistema autostradale. 4 milioni di viaggiatori che entrano qui è una grande carta economica, non dobbiamo dormire in piedi e creare strutture di accoglienza, fare la banda larga. Investiamo risorse nella viabilità“.

Poi una battuta sullo sport:

So che abbiamo preso Ribery ha una certa età ma non mi interessa, va bene. Meglio questo mercato che quello elettorale. So che è morto Ciro Balzano, aveva problemi seri ma sono cose che arrivano come un pugno nello stomaco e lo ricordiamo come un amico“.

Potrebbe anche interessarti