L’Italia cerca 8.500 giovani laureati da inserire nella Pubblica Amministrazione: come fare domanda

pubblica amministrazione bandoLo Stato italiano cerca giovani da inserire nel suo organico. Sono circa 8 mila quelli richiesti dal Ministero della Giustizia, 500 invece dalla Pubblica Amministrazione. Tutto per sburocratizzare e rendere più efficiente il nostro Paese.

LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CERCA GIOVANI: I BANDI

Questo l’annuncio del Ministero della Giustizia:

Cerchiamo 8.171 giovani per la Giustizia, laureati in materie giuridiche, ma anche in economia e commercio, scienze politiche o titoli equiparati. Candidati entro il 23 settembre, entra a far parte dell’Ufficio per il processo e contribuisci a cambiare il volto della giustizia. Un’occasione per te e per il Paese. Scopri i vantaggi, partecipa anche tu al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza“.

Come si legge nel bando, in totale saranno 16.500 i laureati assunti in due scaglioni a tempo determinato. Obiettivo è quello di abbattere l’arretrato e ridurre la durata dei procedimenti civili e penali:

La figura sarà chiamata a supportare i magistrati nelle attività propedeutiche e collaterali alla decisione. Le assunzioni, finanziate con fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), avverranno con contratti a tempo determinato della durata di circa tre anni (2 anni e sette mesi). La Retribuzione lorda annua è di 29.511,36 (con 13° mensilità), quella lorda mensile (senza rateo di 13°) € 2.303,39 netto stimato variabile tra i 1.600/1.650 euro“.

Mentre Palazzo Chigi ha pubblicato un annuncio dove si cercano 500 laureati per rinnovare la Pubblica Amministrazione. L’avviso fa parte di Italia Domani, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza:

Candidati anche tu e partecipa al rilancio del Paese. Cerchiamo 500 laureati tra economisti, giuristi, ingegneri, statistici, matematici e informatici pronti a rinnovare la Pubblica Amministrazione, per renderla più dinamica, giovane e moderna. Diventa parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, metti in campo tutte le tue capacità e competenze. Hai tempo fino al 20 settembre alle ore 14“.

In particolare il bando spiega la posizione richiesta che avrà in contratto a tempo determinato:

I neo assunti – laureati in discipline economiche, giuridiche, statistico-matematiche e ingegneristiche – saranno assegnati alle strutture dei vari Ministeri e della Presidenza del Consiglio dei ministri incaricate di svolgere le funzioni di monitoraggio e supervisione sull’attuazione degli investimenti e delle riforme previste dal PNRR. Ottanta unità saranno assegnate al Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della ragioneria generale dello Stato, le restanti quattrocentoventi alle amministrazioni centrali titolari di interventi previsti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza“.

Potrebbe anche interessarti