Sediolino sui binari e vetri rotti, la denuncia del Presidente Eav: “Ecco i motivi reali dei ritardi e soppressioni”

eav atti vandaliciNegli ultimi giorni si è molto parlato della soppressione di alcune linee della circumvesuviana, in particolare la tratta Napoli-Scafati-Poggiomarino per 10 giorni. Tutto è partito da un annuncio dell’Eav di nuove corse a partire dal 6 settembre ma poi a causa del rifiuto dei dipendenti allo straordinario e di alcuni guasti le corse non sono aumentate come previsto e anzi alcune sono state soppresse.

ATTI VANDALICI IN CIRCUM: LA DENUNCIA DEL PRESIDENTE EAV

I treni però, come spiegato dal presidente dell’Eav Umberto de Gregorio, spesso subiscono ritardi anche a causa di alcuni comportamenti non corretti di chi li prende. Oggi per esempio un gruppo di ragazzini si è reso protagonista di alcuni atti vandalici che ne ha causato le soppressioni.

“Ecco, spesso, i motivi reali ed assurdi di ritardi o soppressioni!:

Ore13:26 – Giunge segnalazione sulle nostre linee d’emergenza cha alla stazione di Ottaviano, il treno 6124 diretto a Napoli è fermo in quanto alcuni ragazzi hanno vandalizzato lo stesso, frantumando di alcuni vetri; mentre il treno 6125, direzione Sarno, gli stessi ragazzi hanno, poco prima, gettato sui binari un sediolino di una cabina. Quest’ultimo ha proseguito il normale servizio ferroviario.
Si attiva un’immediata azione coordinata dalla G.P.G. del CNS con la collaborazione della Polizia di Stato e Carabinieri preposti alla zona. Dopo alcuni minuti la PS, del Commissariato di S.Giuseppe, giunta sul posto procede ai rilievi del caso ed individuano i ragazzi segnalati, i quali vengono identificati”.

Tutto è documentato sul sito Infomobilità dell’Eav:

Il treno 6124 delle ore 12:34 da Sarno per Napoli, causa atti vandalici è soppresso da Ottaviano a Napoli“.

A questi problemi se ne aggiunge un altro:

Il treno DD 1088 delle ore 08:48 da Sorrento per Napoli viaggia con 25 minuti di ritardo a causa del tranciamento di cavi provocato da una ditta esterna che sta effettuando lavori su strada di competenza ANAS“.

Potrebbe anche interessarti