Gigi D’Alessio, la Procura chiede condanna di 4 anni: è accusato di evasione fiscale

La Procura di Roma ha chiesto una condanna a quattro anni per il celebre cantante partenopeo Gigi D’Alessio nell’ambito del processo davanti al giudice monocratico per reati fiscali. La sentenza è attesa per il prossimo 9 novembre. A renderlo noto è l’Adnkronos.

Chiesta condanna per Gigi D’Alessio per presunta evasione fiscale

Il tutto si lega ad un’inchiesta dei pm per una presunta evasione fiscale che ammonterebbe a circa 1,7 milioni di euro, tra Ires e Iva non versata. A processo, insieme a D’Alessio, andranno un socio e tre legali rappresentanti coinvolti nella Ggd Production.

Le accuse, su fatti risalenti al 2010, sono di occultamento delle scritture contabili. La sentenza arriverà nella prossima udienza, prevista per il 9 novembre. Qualche anno fa era stato il figlio del cantante, Claudio, a dover fare i conti con la giustizia. Il ragazzo, infatti, fu accusato di lesioni nei confronti della domestica, una colf ucraina di 55 anni.

Nel frattempo il cantante sta vivendo un periodo gioioso sia dal punto di vista artistico che nella vita privata. Dopo la rottura con Anna Tatangelo, infatti, D’Alessio ha voltato pagina affiancandosi a Denise, la sua nuova e giovanissima compagna che ben presto darà alla luce un bambino. Si tratta del quinto figlio per Gigi.

Potrebbe anche interessarti