Covid, allarme contagi e quarta ondata: il piano del Governo per salvare il Natale

Estensione del Green Pass fino all’estate prossima, riapertura degli hub vaccinali e terza dose. E’ questo il piano del governo Draghi per contrastare la quarta ondata di Covid-19.

Quarta ondata, i pilastri del Governo per fermare i contagi

Il pericolo è che ci sia un picco di contagi a Natale ed infatti i positivi stanno aumentando già in molte regioni. Il punto fermo sono i vaccini partendo dagli over 50, allargandolo ai ragazzi e poi agli under 12 per non chiudere le scuole. Infine terza dose per tutti da febbraio.

I contagi stanno aumentando, soprattutto nelle regioni del Nordest, ma le intenzioni del governo sarebbero quelle di resistere fino a fine anno per salvare le vacanze natalizie ed i consumi degli italiani. Quel che è sicuro è che ci sarà ancora l’obbligo di indossare la mascherina, visto che molti Paesi europei l’hanno abolito e adesso con i contagi in risalita lo stanno reintroducendo.

Sistema dei colori, il piano del Governo Draghi

Inoltre, per bloccare l’avanzare di focolai, continuerà ad esistere il sistema dei colori almeno per le regioni a rischio. Quattro le zone: bianca, gialla, arancione e rossa. Se i contagi dovessero risalire in maniera esponenziale, come anticipa Repubblica.it, scatteranno le misure regionali di contenimento: obbligo di mascherina all’aperto, chiusura delle discoteche, riduzione della capienza in teatri e stadi, fino al lockdown nelle regioni a rischio zona rossa, con le terapie intensive che avranno oltre il 30% dei ricoveri.

Potrebbe anche interessarti