Gigi D’Alessio assolto dall’accusa di reati fiscali. Il Tribunale: “Il fatto non sussiste”

Gigi D’Alessio, noto cantante partenopeo, è stato assolto dall’accusa di reati fiscali dal Tribunale di Roma. La Procura aveva chiesto una condanna a quattro anni nell’ambito del processo davanti al giudice monocratico per reati fiscali. Con la sentenza, emessa in mattinata, è stato appurato che il fatto non sussiste.

Gigi D’Alessio è stato assolto dal Tribunale di Roma

Il processo si lega ad un’inchiesta dei pm per una presunta evasione fiscale di circa 1,7 milioni di euro, tra Ires e Iva non versata. A processo, insieme a D’Alessio, sono andati anche un socio e tre legali rappresentanti coinvolti nella Ggd Production. Le accuse, su fatti risalenti al 2010, sono di occultamento delle scritture contabili. Ad oggi, in occasione delle sentenza, tutti sono stati assolti.

Secondo il Tribunale di Roma , infatti, l’accusa di evasione nei confronti del cantante non regge in quanto ‘il fatto non sussiste’. Di qui il commento dei legali del cantante partenopeo che, come reso noto da ‘Sky TG24’, hanno commentato la sentenza nel modo seguente: “Rende giustizia all’uomo prima che all’artista. Il Tribunale di Roma oggi ristabilisce la verità a distanza di dieci anni dalle ipotesi accusatorie, rimaste prive di riscontro, riconoscendo la legittimità dell’operato dell’artista che ha sempre creduto che la giustizia riconoscesse l’assoluta legittimità del suo agire”.

 

Potrebbe anche interessarti