Concorsi forze armate, mazzette per passare i test: 14 arresti a Napoli

La Procura di Napoli sta indagando su concorsi truccati per il reclutamento in corpi delle forze armate e Polizia penitenziaria.

Concorsi forze armate truccati: 14 arresti

Già lo scorso luglio sono stati arrestati in flagranza due agenti della Polizia penitenziaria. Oggi un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura partenopea, è stata eseguita nei riguardi di 14 persone gravemente indiziate di delitti di corruzione.

Tra queste pubblici ufficiali tra cui un assistente capo della Polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Santa Maria Capua Vetere, un vigile urbano del Comune di Caivano e un caporal maggiore dell’Esercito in servizio nella caserma di Maddaloni, per i quali sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, tutti avrebbero fatto da “intermediari dei rapporti corruttivi finalizzati all’indebito superamento delle prove concorsuali“.

Potrebbe anche interessarti