Dante, francobollo per i 700 anni dalla morte: Poste Italiane sceglie la Casina Vanvitelliana

Poste Italiane ha deciso di commemorare Dante Alighieri con un francobollo speciale. Protagonista la Casina Vanvitelliana sul Lago Fusaro di Bacoli.

Francobollo, scelta la Casina Vanvitelliana

A 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, verrà emesso un timbro postale molto ambito dai collezionisti. Sarà presentato domenica prossima a Bacoli, ai Giardini Incantati ed in quell’occasione si potranno acquistare le cartoline col Real Sito Borbonico.

È un grande orgoglio. – scrive il sindaco Josi Gerardo della Ragione – Poste Italiane ha deciso di commemorare Dante Alighieri, a 700 anni dalla morte, con un francobollo speciale che promuove la Casina Vanvitelliana. È un vanto nazionale. Un onore per la nostra città. Sarà un timbro postale molto ambito, soprattutto dai collezionisti. Lo presenteremo domenica, ai Giardini Incantati. Dalle 15:30 alle 19:30. E lì sarà possibile acquistare le cartoline, con lo sfondo del Real Sito Borbonico. Oltre 1500. Ringrazio il commissario liquidatore del Centro Ittico Campano, Francesco Caputo, e l’assessore alla Cultura, Mariano Scotto di Vetta. Insieme, possiamo fare cose bellissime. Per Bacoli. Un passo alla volta“.

Dante, 700 anni dalla sua morte

Quest’anno ricorrono i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Era la notte tra il 13 e il 14 settembre 1321, quando si spegneva il padre della lingua italiana. Il 25 marzo è stato da quest’anno proclamato anche il DanteDì in coincidenza con la presunta data di inizio del viaggio nei regni ultraterreni della Commedia.

Nel 1321 Dante aveva ormai da qualche anno superato l’età di cinquant’anni e si era ritirato a vita tranquilla a Ravenna dove contrasse la malaria. Qui a causa delle paludose ed insane valli di Comacchio e debilitato dalle febbri si spense poco dopo, 700 anni fa appunto.

Potrebbe anche interessarti