Nuovo Decreto, Speranza: “Green Pass anche per alberghi e trasporti, terza dose dai 18 anni”

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto che darà il via libera all’introduzione del Super Green Pass spingendo il Premier Draghi, insieme ai ministri Speranza e Gelmini, a fare chiarezza sulle nuove misure.

Nuovo decreto, Speranza: “Super Green Pass e terza dose dai 18 anni”

Il provvedimento consentirà l’accesso ai luoghi ricreativi e ludici soltanto tramite una certificazione rafforzata che attesti l’avvenuta vaccinazione o la guarigione dal covid. Per chi non ha effettuato la vaccinazione, dunque, sarà limitato l’accesso alle attività ludiche e ricreative (ristoranti, bar, palestre, impianti sportivi cinema, teatri, discoteche, feste, eventi pubblici e simili)

Il Green Pass base, dunque ottenibile tramite tampone, consentirà l’accesso soltanto consentirà soltanto l’accesso ai luoghi di lavoro, l’utilizzo dei mezzi di trasporto ferroviario regionale e trasporto pubblico locale, spogliatoi per l’attività sportiva e alberghi.

Nuovo decreto: tutte le nuove misure

Il Presidente del Consiglio ha motivato nel modo seguente il nuovo provvedimento: “Quest’anno gli italiani hanno reagito, abbiamo ripreso la nostra vita sociale, abbiamo ricominciato ad essere normali. Vogliamo conservare questa normalità, non vogliamo rischi ed è con questo spirito che i provvedimenti sono stati presi, guardando al desiderio di voler essere aperti, andare in giro, divertirsi, avere i ragazzi a scuola”.

Il Ministro della Salute, poi, ha illustrato le regole del nuovo decreto: “Ci sono 4 ambiti di intervento essenziali. Il primo ha a che fare con l’obbligo vaccinale esteso al personale non sanitario che lavora nel comparto salute, forze dell’ordine e tutto il personale scolastico. Riguarderà anche la terza dose o il richiamo per chi ha effettuato il vaccino monodose”.

“Il secondo ambito prevede l’estensione dell’utilizzo del Green Pass agli alberghi, al trasporto ferroviario regionale e interregionale e anche al trasporto pubblico locale, spogliatoi di tutte le attività sportive. Quanto alla durata passa dai 12 mesi ai 9 mesi”.

“Il terzo ambito ha a che fare con il Green Pass rafforzato. Tra il 6 dicembre e il 15 gennaio introduciamo una fattispecie rafforzata del Green Pass ottenibile solo con vaccinazione o guarigione. Già in zona bianca consideriamo questo nuovo utilizzo della certificazione. Nel passaggio di colore noi eviteremo restrizioni per le persone vaccinate. E’ un rafforzamento per evitare chiusure e riduzione di capienze”.

“Il quarto ambito riguarda i controlli. Il provvedimento contiene le indicazione di una nuova procedura di rafforzamento dei controlli in tutti i luoghi dove viene utilizzato il Green Pass. Oltre alla possibilità di effettuare la terza dose a 5 mesi dall’ultima somministrazione ci apprestiamo ad una nuova modifica che ci metterà nelle condizioni di allargare la platea anagrafica delle persone che hanno diritto alla dose di richiamo. Dal 1 dicembre sarà possibile prenotarla sopra i 18 anni. Questi sono i punti essenziali del decreto legge che abbiamo approvato all’unanimità”.

Potrebbe anche interessarti