Serena Rossi: “Napoli è una mamma, volevano farmi nascondere la napoletanità”

Oggi si parla solo di lei, Serena Rossi. L’attrice napoletana ieri ha interpretato egregiamente il personaggio di Maria, nella nuova fiction di Rai1 “La Sposa”.

“La Sposa”, la nuova fiction di Rai1

Una storia triste ambientata nell’Italia degli anni Sessanta, dove la protagonista viene maritata per procura per salvare la famiglia d’origine piena di debiti.

Ieri è stata intervistata da Mara Venier a Domenica In e tra le tante cose ha parlato anche della sua città natale. Parole bellissime per lei: “Napoli è come la mamma. C’è un legame viscerale con questa città, posso anche criticarla ma posso farlo solo io. Ha mille contraddizioni, ma è potentissima“.

Serena Rossi: “Volevano farmi nascondere la napoletanità

All’inizio della mia carriera – aggiunge – volevano farmi nascondere la napoletanità per una questione di dizione. Ci soffrivo, perché sapevo che era ed è un punto di forza, un punto di forza che tiro fuori quando serve. Napoli è aperta all’accoglienza, ci sono passati tutti. Non esistono discriminazioni o differenze, tutti vogliono condividere la loro vita, sono tutti per strada. La sto vivendo di più visto che sto girando la seconda stagione di Mina Settembre. Cammino per strada e dico “questo è il mio posto”. A Roma ci sto bene, ci ho comprato casa ma le mie radici non le dimentico”.

Poi Mara Venier le fa vedere un video in cui c’è il compagno l’attore Davide Devenuto e il piccolo Diego. “C’aggia fa, ‘e figlie so piezze ‘e core“, dice tra le lacrime.

Qui per il video!

Potrebbe anche interessarti