Rosa ammazzata dal vicino, il presunto assassino confessa ma nega le violenze

Elpidio D’Ambra, ha confessato l’omicidio di Rosa Alfieri, la 24enne uccisa a Grumo Nevano.

Elpidio D’Ambra ha confessato l’omicidio

Il 31enne fermato nel pomeriggio di ieri avrebbe confessato il delitto negando però la violenza sessuale sulla donna.

Come riporta Repubblica.it, è stato ascoltato dagli investigatori del commissariato di polizia di Bagnoli, dove D’Ambra è stato condotto subito dopo essere stato bloccato dagli agenti all’ospedale San Paolo.

Il 31enne era scappato da Grumo Nevano subito dopo il delitto ed è stato riconosciuto da due poliziotti che si erano recati nel nosocomio di Fuorigrotta per altri motivi.

La polizia lo ha individuato anche grazie alla testimonianza di un tassista che l’aveva accompagnato a comprare dei vestiti nuovi che ha subito allertato il 113. In seguito il 31enne si è sentito male e si sarebbe recato al pronto soccorso per farsi curare.

In tanti si sono interessati a questa storia, tra cui la nota trasmissione televisiva ‘Chi l’ha visto?’ che scrive: “Fermato a Napoli Elpidio, il 31enne ricercato dai Carabinieri che indagano sull’omicidio di Rosa Alfieri. La giovane donna è stata trovata senza vita ieri nell’abitazione dell’uomo, suo vicino di casa da pochi giorni“.

Sarà intitolata una strada a Rosa

Proclameremo il lutto cittadino quasi sicuramente nel giorno dei funerali – ha annunciato il sindaco di Grumo Nevano – poi abbiamo in mente altre iniziative: prima una fiaccolata e poi sicuramente intitoleremo una strada a questa ragazza. Vogliamo lasciare un suo ricordo nel paese”

Potrebbe anche interessarti