De Luca sull’obbligo della mascherina: “Magnatevi la lasagna ma tenetevela sul volto”

A San Valentino Torio Vincenzo De Luca ha fatto il punto della situazione sul grande progetto di bonifica del fiume Sarno. Con la stampa, il presidente della Regione Campania ha parlato poi delle questioni all’ordine del giorno: guerra in Ucraina, obbligo dell’uso della mascherina e prossimi passi verso l’uscita dall’emergenza pandemica.

De Luca: “Progetti storici per la Regione Campania”

Siamo in dirittura d’arrivo per la progettazione di tutti gli interventi. Partono questa settimana due lotti significativi uno ad Ottaviano e l’altro a Gragnano, con un collettamento uno in direzione di Angri Sarno e l’altro alla foce del Sarno“, lo ha dichiarato il governatore Vincenzo De Luca.

Stiamo realizzando – continua – uno dei sei progetti storici per la Regione Campania con un collettamento di tutto il bacino del Sarno, la depurazione di tutte le acque, che ci consentirà di avere la riqualifica di tutto il golfo di Napoli e di evitare gli allagamenti che abbiamo in autunno  nel Vesuviano e un’occasione di investimento degli oltre 10 miliardi nel settore idrico e bonifica“.

E sulla guerra in Ucraina ha dichiarato: “La Campania mette a disposizione tutte le cose più utili in questo momento, strutture sanitarie, ospiteremo bambini al Santobono e abbiamo messo a disposizione i medicinali. Per il resto bisogna lavorare per evitare quanto più danni alla popolazione civile. Riattivare tutti i canali diplomatici oltre alle sanzioni già stabilite alla Russia. Lavorare per risolvere il problema in questo senso“.

Eravamo in zona bianca già una settimana fa, – prosegue – ma ufficialmente da ieri. L’ordinanza per la mascherina in caso di assembramenti è obbligatoria ma la mia paura è il carnevale. Magnatevi la lasagna e le zeppole ma tenetevi la mascherina sul volto”. 

Potrebbe anche interessarti