De Luca: “Chi non porta le mascherine non è più maschio ma più stupido. Faccio lo slalom tra i positivi”

de luca mascherine maschioSanità, guerra in Ucraina, vaccinazioni non covid e trasporti sono stati gli argomenti che Vincenzo De Luca ha usato nella sua consueta conferenza del venerdì pomeriggio. Non sono mancate frecciate ai più giovani, specialmente a chi non indossa le mascherine definiti da De Luca più stupidi, non più maschio.

DE LUCA SULLE MASCHERINE: “CHI NON LE PORTA NON E’ PIU’ MASCHIO”

Sugli eventi culturali e sul covid:

Abbiamo l’offerta culturale più vasta e varia del nostro paese. Abbiamo presentato al Mercadante una parte della programmazione su Pompei, spettacoli notturni molto suggestivi al quale aggiungiamo il trasporto con gli autobus. Stanzia 3 miliardi per il Mercadante che si aggiungono al 7 per il San Carlo, ai 4,5 per il Campania Teatro Festival, ai 4 per il Giffoni, ai due per un’estate da re a Caserta. Uno forzo gigantesco che la Regione non potrà sostenere in eterno. Non possiamo dare la metà di quello che la Lombardia dà alla scala di Milano. Ho parlato con Manfredi e gli ho anticipato che dovremmo riequilibrare i contributi, dobbiamo far fronte ad emergenze sociali. Il governo nazionale alle regioni non ripiana i debiti e ricordo che la Campania deve pagare i debiti accumulati nei decenni precedenti fino al 2034. Abbiamo presentato un bellissimo evento, il Comicon, avremmo migliaia di giovani presenti. Avendo approvato la legge per il cinema finanziamo anche cortometraggi e altro. L’ho fatta lunga, saremo già brevi e leggeri le prossime volte. Intanto prudenza per quanto riguarda il covid, abbiamo numeri non tranquillizzanti nei ricoveri ordinari e queste benedette varianti che sono maledettamente contagiose. Abbiamo intorno a noi un numero enorme di positivi, devo fare lo siamo ovunque mi giro vedo positivi. Grazie a Dio non abbiamo grandi criticità sanitarie ma il problema rimane pesante. Nei prossimi mesi avremo l’estate, le ferie, Procida Capitale, centinaia di turisti. Manteniamo la mascherina, non vi fare condizionare dalla logica di branco. Non è che se non portate la mascherina siete più maschi, siete più stupidi. Pensate a tutelare la vostra salute, questi anni sono stati pesanti per tutti. Dobbiamo essere prudenti“.

SUI TRASPORTI

Siamo passati per quanto rigata l’anzianità dei mezzi di servizio su gomma da 17 a 7 anni, sotto la media nazionale. Sono diminuite le entrate in questi due anni e abbiamo perso 60 milioni di euro e ad oggi abbiamo un aumento del costo dell’energia e del combustibile di due mila euro l’anno. Abbiamo deciso di assorbire 500 lavoratori del Ctp, ci muoviamo in direzione di un’azienda nazionale unica di trasporto regionale. Abbiamo dato 1300 autobus“.

Potrebbe anche interessarti