David di Donatello, anche la miglior acconciatura è napoletana: vince un torrese

La 67esima edizione dei David di Donatello ha visto il trionfo della città di Napoli che è riuscita a primeggiare anche nella categoria miglior acconciatura con Marco Perna, cittadino di Torre del Greco.

David di Donatello per la miglior acconciatura a Marco Perna

Chiamato sul palco da Drusilla Foer il torrese si è aggiudicato il David di Donatello per la miglior acconciatura per il film ‘Freaks Out’. Giunto sul palco, visibilmente commosso, Marco ha commentato la vittoria dicendo: “Che dire? Sono emozionato. Non me lo aspettavo”.

“Volevo ringraziare Gabriele Mainetti che ha creduto in me, mi ha dato la possibilità di fare questo film. Ringrazio i miei collaboratori Mirella, Daniele, Stefano e gli altri. Voglio dedicare questo premio a tutti i giovani che hanno voglia di fare questo lavoro che è bellissimo. Lo dedico anche alla mia mamma, al mio papà che mi vede, alla mia bimba e alla mia compagna che mi supporta. Grazie”.

Un ulteriore successo della città partenopea, vera e propria protagonista di questa edizione dei David di Donatello con l’assegnazione dei premi a Paolo Sorrentino, Silvio Orlando, Eduardo Scarpetta, Nicola Piovani, Leonardo Di Costanzo.

Un successo celebrato dalla stessa amministrazione di Torre del Greco attraverso le parole del sindaco Giovanni Palomba: “Esprimo il mio più vivo apprezzamento al nostro concittadino Marco Perna che si  è aggiudicato il premio David di Donatello per la migliore acconciatura per il film ‘Freaks Out'”.

“Un riconoscimento prestigioso e importante che rende merito alla sua attività professionale con profondo spirito di servizio e dedizione, oltre che con rinomata maestria ed esperienza. Il conseguimento del premio nazionale rende particolare lustro alla nostra città che riafferma, ancora una volta, sul panorama nazionale la qualità delle proprie eccellenze territoriali. Un bel momento di soddisfazione per l’intera comunità”.

Potrebbe anche interessarti