Morto Ciriaco De Mita, una vita dedicata alla politica: chi era l’ex premier e segretario Dc

de mita mortoÈ morto questa mattina all’età di 94 anni, l’ex presidente del Consiglio e segretario della Dc, Ciriaco De Mita. Il politico si trovava nella casa di cura Villa dei Pini a Nusco (in provincia di Avellino) dove era anche sindaco per la riabilitazione. A febbraio infatti era stato operato per la rottura del femore dopo una caduta in casa e ad aprile era stato nuovamente ricoverato per un’ischemia. A dare l’annuncio del decesso è stato il vicesindaco della cittadina avellinese.

CHI ERA DE MITA, MORTO OGGI

De Mita era stato uno dei protagonisti della Prima Repubblica, nato a Nusco nel 1928 ha ricoperto la carica di presidente del Consiglio dal 1988 al 1989, poi era stato segretario e presidente della Democrazia Cristiana dal 1982 al 1989, quattro volte ministro e parlamentare per un’intera generazione. Una vita dedicata alla politica. Entrato nella Dc nel 53′ nel corso degli anni ricopre diversi ruoli di ministro: dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato nel quarto e nel quinto gabinetto Rumor (1973-74), ministro del Commercio con l’estero nel quarto gabinetto Moro (1974-76) e ministro per gli Interventi straordinarî nel Mezzogiorno nei governi Andreotti del 1976-79. Diventa segretario nazionale della DC nel maggio 1982 e nell’88 premier.

I MESSAGGI DI CORDOGLIO

Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha espresso il suo cordoglio:

Ci ha lasciato un Grande della Repubblica. Una intelligenza unica, un leader carismatico, un maestro di politica per intere generazioni, giovane fino all’ultimo giorno. Oggi un enorme dolore per tutti noi che gli abbiamo voluto bene”.

Anche Draghi ha voluto ricordarlo:

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime il più sentito cordoglio per la scomparsa di Luigi Ciriaco De Mita. Presidente del Consiglio tra il 1988 e il 1989, più volte Ministro, protagonista della vita parlamentare e politica italiana nella sinistra democristiana, fino all’ultimo è stato impegnato nelle istituzioni locali, come Sindaco del comune di Nusco. Alla famiglia, le condoglianze di tutto il Governo“.

Potrebbe anche interessarti