Napoli, una strada dedicata a Pannella e alla Carrà: la richiesta di Arcigay

raffaella carrà marco pannella strada napoliUna strada dedicata a Raffaella Carrà ed un’altra a Marco Pannella. È la richiesta inoltrata da Antinoo Arcigay Napoli al sindaco Gaetano Manfredi ed all’assessore per le Pari Opportunità, Elena Ferrante.

Entrambi icone dei diritti civili, in vita hanno mostrato di avere un legame particolare con la città di Napoli. Pannella ne è stato consigliere comunale negli anni Ottanta; fondatore del Partito Radicale è stato protagonista di numerose lotte come quelle per la legge sull’aborto e la legge sul divorzio, così come l’eutanasia, il pacifismo, la liberalizzazione delle droghe leggere e altre. “Chiediamo all’Amministrazione l’intitolazione di una strada a Marco Pannella – si legge nella richiesta – proprio in un momento storico in cui alcuni diritti, come quello dell’aborto, dati per acquisiti, sono messi sotto duro attacco da parte di forze reazionarie e anacronistiche”.

Raffaella Carrà, che ha in più di un’occasione ribadito l’ammirazione per Napoli e la sua cultura, oltre ad essere una rappresentante nel mondo della cultura italiana, è simbolo della difesa dei diritti civili ed in particolare è un’icona della comunità Lgbtq+. “Dopo il grande successo del Napoli Pride – si legge ancora nella richiesta – crediamo sia il momento giusto per non fermarsi e anzi rilanciare anche simbolicamente la battaglia sui diritti proprio da Napoli, dalla nostra città, da sempre è simbolo di accoglienza e inclusione”.


Segui Vesuviolive.it su:

Potrebbe anche interessarti