“Tutto per mio figlio” batte il GF Vip: oltre 3 milioni di telespettatori per la fiction girata in Campania

Tutto per mio figlio
Tutto per mio figlio

Tutto per mio figlio batte tutti in tv. La fiction di Rai Uno ambientata e girata in Campania è piaciuta a 3.437.000 spettatori battendo la concorrenza di Mediaset.

Tutto per mio figlio batte il GF Vip

Nella serata di ieri, lunedì 7 novembre 2022, su Rai1 il tv movie Tutto per Mio Figlio ha appassionato 3.437.000 spettatori pari al 19.9%. Su Canale 5 – dalle 21.49 all’1.21 – Grande Fratello Vip ha raccolto davanti al video 2.611.000 spettatori pari al 21.5% di share (Night: 1.124.000 – 33%, Live: 638.000 – 22%). Su Rai2 School of Mafia ha interessato 628.000 spettatori pari al 3.4% di share. Su Italia 1 Operazione 6/12 – Attacco al Presidente ha intrattenuto 1.130.000 spettatori (6.4%). Su Rai3 il ritorno di Report ha raccolto davanti al video 1.618.000 spettatori pari ad uno share dell’8.9% (presentazione: 1.450.000 – 6.9%). Su Rete4 Quarta Repubblica totalizza un a.m. di 813.000 spettatori con il 5.8% di share. Su La7 Grey’s Anatomy ha registrato 396.000 spettatori con uno share del 2.3%. Su Tv8 la quarta stagione di Gomorra – La Serie segna 364.000 spettatori con il 2%. Sul Nove Little Big Italy ha raccolto 570.000 spettatori con il 3% (episodio in replica di seconda serata: 253.000 – 2.6%).

La fiction Tutto per mio figlio è andata in onda ieri sera lunedì 7 novembre. Si tratta di un film tv, scritto e diretto da Umberto Marino, con protagonista l’attore napoletano Giuseppe Zeno che recentemente ha interpretato Domenico in Mina Settembre 2. La storia è ispirata a un vero fatto vero di cronaca del 1996, quello di Raffaele Acampora.

Padre di 4 figli ogni giorno lui e i suoi colleghi operai sono sottoposti a minacce continue da parte dei camorristi per pagare il pizzo ed anche suo figlio maggiore si sta avvicinando alla malavita. Fino al giorno in cui Raffaele decide di ribellarsi, fondando un sindacato e collaborando con polizia e magistratura. Raffaele denuncia tutto e fa nomi, finendo per pagare il caro prezzo del suo coraggio.

I luoghi della fiction Rai

La fiction è stata girata in gran parte in Campania, regione in cui i fatti sono realmente accaduti e raccontati poi nel film tv. Tra le location, principalmente c’è Caserta ma anche la provincia. Alcune scene sono state allestite nella meravigliosa Reggia di Caserta e le riprese si sono svolte nel corso di tutta l’estate del 2021.

Oltre a Zeno, nel cast di Tutto per mio figlio c’è l’attrice Antonia Truppo nel ruolo di sua moglie; Giuseppe Pirozzi che interpreta Peppino; Tosca D’Aquino è Carla; Vincenzo Zampa è Sergio; Nello Mascia è Padre Raffaele; Fabio Galli è il PM D’Arrigo; Fabio La Fata interpreta l’autista Carla; Edoardo Guadagno è Ambulante; Peppe Papa interpreta Vincenzo; Francesco Sinisi è Biagio; Mimmo Mancini è il Consigliere Rea; Leonardo De Carmine è Migliaccio; Massimiliano Rossi è Domenico; Roberto De Francesco è Agostino Innaurato; Ernesto Mahieux è Aniello; Bruno Torrisi è l’Ispettore Basile; infine Fabio De Caro nel ruolo del Camorrista Maturo.


Potrebbe anche interessarti