Meteo, arriva il ciclone canadese: pioggia e neve anche al Sud

Ciclone canadese

Ciclone canadese in arrivo. Dopo quasi 20 giorni di Anticiclone Africano, gli esperti de ilmeteo.it assicurano un cambiamento nei prossimi giorni.

Ciclone canadese in arrivo: neve e pioggia

Arriverà un ciclone di aria fredda dal Canada verso Est che ha già raggiunto la Groenlandia e raggiungerà l’Italia tra Sabato e Domenica, riportando la neve sulle Alpi e anche sull’Appennino.

Sono previste piogge da Domenica anche sulle regioni meridionali. Neve oltre i 900 metri sulle Alpi, fiocchi anche sulla dorsale appenninica e ci sarà soprattutto tanto vento che ripulirà l’aria dall’inquinamento degli ultimi giorni.

La giornata festiva dell’Epifania vedrà una situazione simile ai giorni scorsi, con temperature alte per il periodo e cieli grigi più probabili in Pianura Padana, tra Toscana, Umbria, Lazio e in Sardegna.

Sabato le piogge dovrebbero cadere tra Toscana, Liguria e Lombardia. Domenica 8 Gennaio la perturbazione raggiungerà invece tutto il Nord, il settore tirrenico dalla Toscana alla Campania e la Sardegna. Il resto della Penisola vedrà arrivare la pioggia nella giornata di Lunedì 9; “entro la prossima settimana le temperature torneranno intorno ai valori medi del periodo con la neve che farà la sua comparsa anche sugli Appennini“.

Dopo l’Epifania cambia tutto

Del resto lo avevamo già annunciato un cambiamento del clima dopo l’Epifania. Secondo le stime de Il Meteo, dopo le feste il quadro climatico cambierà del tutto. I principali centri di calcolo confermano, infatti, i primi segnali di svolta che preannunciano il ritorno di temporali anche molto intensi su diverse Regioni.


Una vera e propria svolta fredda che interesserà il nostro Paese dando vita ad un progressivo peggioramento climatico. Oltre al calo delle temperature, infatti, diverse zone del territorio saranno interessate da forti precipitazioni. E’ il caso del Centro-Sud e in particolare delle Regioni Lazio, Campania e Calabria che potrebbero essere colpite da veri e propri nubifragi.

Potrebbe anche interessarti